• JCAKE
  • Tagliate le banane in fette lunghe e coprite con gelatina se necessario.
  • La prima fetta per il cuoco!

Jana’s cake: Slovacchia style.

BASE MORBIDA per tortiera da 24 cm di diametro

IngredientiPeso g ( o altra unità di misura espressa )
UovaN° 4
Acqua3 cucchiai
Zucchero semolato180
Lievito per dolci1 cucchiaino
Farina180

 

Pre riscaldare il forno a 180°.

Pre imburrare e infarina la tortiera.

(Vd. Tips&Tricks  aggiungere link )

Separare rossi da bianchi.

SUGGERIMENTO: Pensate sempre bene a quale ciotole usate per fare delle emulsioni: non devono essere né troppo alte né giuste da contenere il composto non ancora emulsionato per cui nel caso dei bianchi basterà una ciotola in cui gli albumi occuperanno 1/3 del volume a disposizione prima di emulsionare.

Setacciare la farina e il lievito insieme.

Montare gli albumi.

Montare i rossi con lo zucchero e l’acqua.

Aggiungere le farine ai rossi e poi unire i bianchi usando un lecca pentola mescolando dal basso verso l’alto; versare nella  tortiera  e cuocere a 180° per 40 minuti.

SUGGERIMENTO: I forni casalinghi spesso devono essere impostati su una temperatura superiore di quella necessaria poiché al momento di aprire il forno per inserire lo stampo la temperatura cala velocemente e il forno non riesce a mantenere la temperatura richiesta ma risale solo a sportello chiuso. Per cui preriscaldate il forno impostando dai 5 ai 10 gradi in più rispetto a quelli necessari.

Attenzione alla cottura e non spaventatevi se l’impasto tenderà ad alzarsi formando una montagnetta increspata, fidatevi ma non fatela bruciare!

 

 

CREMA ALLA VANIGLIA

IngredientiPeso g ( o altra unità di misura espressa )
Budino alla vanigliaPreparato in polvereDose per ½ litro
Margarina250
Latte intero600 ml

 

Preparare un budino preconfezionato con 600 ml di latte.

Stendere su una pirofila e metter a raffreddare in frigorifero.

Intanto tirare fuori dal frigorifero la margarina per farla ammorbidire.

Quando il budino sarà alla temperatura adeguata cioè tiepido incorporare gradualmente la margarina n questo modo si ingrasserà il budino stesso creando una crema morbida.

Nb = la tecnica descritta è molto interessante in quanto dimostra come l’origine di molte preparazioni derivi dalle condizioni geografiche; in Slovacchia il freddo invernale influenza la conservazione e lo stato fisico degli alimenti. Infatti in questo caso è una base gelificata ( il budino ) che viene “ingrassata” non durante la cottura ( come l’aggiunta di panna nel latte sul fuoco per la crema pasticcera ) ma a posteriori poiché la margarina o il burro assumono uno stato solido con il freddo grazie a cui si mantengono; ma allo stesso tempo se lavorati con un coltello o lasciati ad una temperatura vicino ai 25 gradi ( come in una casa riscaldata ) possono essere usati in cucina in varie preparazioni perché ammorbiditi.

FARCITURA

IngredientiPeso g ( o altra unità di misura espressa )
Frutta di stagione+ 1 bananaq.b.
Frutta sciroppata1 lattina
Confettura di frutto rosso a sceltaq.b.

 

Per farcire la torta usare gli ingredienti citati, in particolare riguardo alla frutta fresca è bene scegliere quella di stagione, riguardo alla confettura sceglierne una con un tenore in frutta minimo del 45% e infine per la frutta sciroppata ricordarsi di scolarla attentamente per non addolcire troppo la torta stessa.

 

GLASSA

IngredientiPeso g ( o altra unità di misura espressa )
Crema alla vanigliaRimanenza dalla farcitura
Zucchero10
Pectina4

 

Mischiare lo zucchero con la pectina.

Scaldare metà della crema avanzata dalla farcitura e aggiungere il mix di zucchero e pectina; poi terminare aggiungendo anche la seconda metà.

 

COSTRUZIONE

Tagliare la base in 2 strati.

Aggiungere la crema su cui stendere uno strato di confettura e di frutta fresca a pezzi.

Sul secondo strato stendere ancora crema e frutta sciroppata.

Far rassodare in frigorifero per 20 minuti.

Dopo il risposo glassare la torta fredda e decorare con fette di banana ed eventuale frutta fresca avanzata.

Far raffreddare in frigorifero e servire tiepida accompagnata da un tè caldo o un vino liquoroso.

CONSIGLI MANGERECCI

La Jana’s cake è una torta impegnativa a livello calorico ma molto gustosa quindi preparatela per un tè pomeridiano o come dolce per un pranzo leggero da chiudere con una dose decisa di sapore e dolcezza.

Il gusto della crema contrastato dall’acidità della frutta farà in modo che non rimarrà neanche una fetta sul tavolo ma sicuramente il desiderio di gustarne un’altra magari in Slovacchia davanti ad un tramonto invernale…

Comments

commenti

Voto Ricetta

  • (4.7 /5)
  • (3 Voto )

Istruzioni

No Steps Found !

Sullo Chef

Dolcintasca

Andrea pasticciere e pasticcione, romantico e razionale, confuso e felice....